Reclami

Eventuali reclami riguardanti il rapporto contrattuale o la gestione dei sinistri devono essere inoltrati per iscritto alla società:

S2C SpA
Compagnia di Assicurazioni di Crediti e Cauzioni - Ufficio Reclami
c/o Segreteria Generale
Via San Gregorio 29 - 20124 Milano
E-mail: reclami@s2cspa.it
fax: +39 02 89056097

Sarà cura della Compagnia fornire riscontro entro il termine di 45 giorni dalla data di ricevimento del reclamo.

In caso di mancato o parziale accoglimento del reclamo il reclamante potrà rivolgersi all'IVASS, Via del Quirinale 21 - 00187 Roma, fax +39 06. 421.33. 353/745.

E' in ogni caso possibile presentare all'IVASS:

a) i reclami per l'accertamento dell'osservanza delle disposizioni del D.lgs. 7 settembre 2005 n. 209 recante il Codice delle Assicurazioni Private e delle relative norme di attuazione, nonché delle disposizioni della Parte III, Titolo III, Capo I, Sezione IV bis del decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206 relative alla commercializzazione a distanza di servizi finanziari al consumatore, da parte delle imprese di assicurazione e di riassicurazione, degli intermediari e dei periti assicurativi;

b) i reclami già presentati direttamente alle imprese di assicurazione, che non hanno ricevuto risposta entro il termine di 45 giorni dal ricevimento da parte delle imprese stesse o che hanno ricevuto una risposta ritenuta non soddisfacente;

c) i reclami per la risoluzione di liti transfrontaliere.

Il reclamante che intenda presentare reclamo all'IVASS potrà utilizzare il modello scaricabile direttamente dal sito internet dell'istituto di vigilanza tramite il seguente link: https://www.ivass.it/ivass_cms/docs/F2180/Allegato2_Guida ai reclami.pdf.

In relazione alle controversie inerenti la quantificazione delle prestazioni e l'attribuzione delle responsabilità si ricorda che permane la competenza esclusiva dell'Autorità Giudiziaria, oltre alla facoltà di ricorrere a sistemi conciliativi ove esistenti.

Ferma la possibilità di rivolgersi all'IVASS come sopra specificato e/o interessare l'Autorità giudiziaria, l'esponente potrà scegliere di avvalersi dei sistemi alternativi di risoluzione delle controversie laddove previsti a livello normativo o convenzionale, quali:

- la mediazione finalizzata alla conciliazione: si avvia depositando un'apposita istanza presso un organismo di mediazione nel luogo del giudice territorialmente competente per la controversia; il registro degli organismi di mediazione è disponibile sul sito del Ministero della Giustizia www.giustizia.it.

- la negoziazione assistita finalizzata alla composizione bonaria della lite: si avvia tramite l'invito alla stipula di una convenzione da parte del soggetto interessato alla sua controparte, la quale, nel caso intendesse aderire, dovrà rispondere entro 30 giorni; le parti devono necessariamente farsi assistere da un avvocato.

- l'arbitrato: è possibile ricorrervi se ciò è previsto dalle condizioni generali di assicurazione o se le parti sottoscrivono un compromesso arbitrale; si avvia tramite apposita domanda nella quale sia individuato l'oggetto del contendere.


Allegato Dimensione
Pdf Rendiconto gestione reclami 2023 408 KB
Pdf Rendiconto gestione reclami 2022 361 KB
Pdf Rendiconto gestione reclami 2021 233 KB
v. 1.2.86